Are We Going Back To The Future?

Durante l’ultimo anno, la pandemia ha messo in discussione le nostre modalità operative e soprattutto ha cancellato il dato del passato, che non aiuta più a valutare i trend del presente.

Stiamo rivedendo completamente la metodologia di applicazione del Revenue Management, identificando i dati che possano concorrere in modo più efficace alle analisi, lasciando sul tavolo quelli che, non più validi, possono essere distorsivi o inefficaci.

Stiamo quindi assistendo ad una rivoluzione nel Revenue Management.

Come in ogni rivoluzione, occorre valutare con attenzione quali siano i comportamenti, le informazioni, i dati che possono essere salvati, ovvero quelli che devono essere eliminati per permettere la crescita, per permettere il progredire della disciplina, dei comportamenti, della conoscenza.

Il comportamento che a tutt’oggi ancora non vede la rivoluzione, è l’analisi del forecast e quindi la vera e corretta proposizione tariffaria per periodi che vanno oltre le due, tre settimane data.

La scorsa settimana, ho avuto modo di avere ospite nell’appuntamento di The Room, l’amico Mirko Lalli, CEO & Founder di The Data Appeal Company, con il quale abbiamo avuto modo di analizzare i trend dei prossimi mesi dell’industria ricettiva.

Source: The Data Appeal Company

La fotografia che ne esce, indica che quanto abbiamo vissuto ed operato nel passato non è servito e non ci ha insegnato nulla.

Il grafico qui sopra (mi scuso per la bassa qualità dell’immagine), mostra nelle colonne blu il numero di prenotazioni effettuate nelle OTA, mentre la linea verde, il trend della tariffa proposta, l’analisi è effettuata nella destinazione Italia.

Il risultato che si evince, è che le prenotazioni arrivano sotto data, circa nelle ultime due, tre settimane data, mentre il trend delle tariffe proposte sul lungo periodo vede una costante crescita, con evidente impoverimento delle conversioni che tendono a scomparire nel lungo periodo.

L’unica cosa certa, attualmente, è che le prenotazioni (le poche prenotazioni) si registrano sotto data a causa dell’incertezza causata dalla pandemia.

La cosa sciocca è che ancora oggi, dopo quanto di negativo abbiamo vissuto, e stiamo ancora vivendo, proponiamo tariffe alte sul lungo periodo, basate su una pressione della domanda incerta e soggetta a mille variabili. Tariffe che saremo di certo costretti ad abbassare quando la booking window raggiungerà le due, tre settimane data.

Ma perché ci comportiamo in questo modo?

Come molto spesso accade, a causa del poco tempo a disposizione, le date che si riescono ad analizzare in modo completo e corretto, difficilmente vanno oltre i trenta, massimo sessanta giorni, e ce ne accorgiamo in quanto non registriamo nessun pick-up, entriamo quindi nella “panic-strategy”.

Analizzare una data, con la mole di informazioni che abbiamo a disposizione, è davvero complesso. La complessità risiede nel collezionare informazioni che provengono da molte fonti diverse e che necessitiamo proporre in modo intellegibile al fine di una più corretta analisi. A volte, poi, ci scordiamo che il calendario non termina il 31 dicembre ma che prosegue inesorabilmente, nel futuro.

Ecco quindi che diverse variabili, si incontrano…anzi, si scontrano.

In genere, nei mesi estivi, le varie OTA, cominciano ad informarci sul fatto che le nostre tariffe non sono aggiornate oltre il 31 dicembre, e questo diventa piano piano un mantra che ci accompagnerà fintanto che, pur di eliminare l’alert, andiamo – quasi scocciati – a popolare di tariffe, “ad minchiam”, tutti i vari calendari, proponendo tariffe Rack, piuttosto che analizzare la possibile domanda, che ci aiuterebbe ad un posizionamento più coerente e corretto.

Arriviamo quindi quasi sotto data, dove accerchiati dal nemico “camere-vuote”, ed applichiamo quindi la “panic-strategy”, abbassando indiscriminatamente le tariffe, cercando in tutti i modi di recuperare il terreno perduto e generando variabili distorsive nel mercato della destinazione.

Source: FORMAT – ospitalità d’autore

Cerchiamo quindi di comprendere quanto importante sia, un corretto approccio al mercato, attraverso delle tecniche base di proposizione tariffaria che tendono, in previsione di “constrained demand”, di posizionarci con una tariffa vendibile che tenderà all’incremento basandosi su previsione dell’occupazione.

Come abbiamo visto, uno dei motivi che ci portano ad un comportamento errato, è dato dall’impossibilità di poter analizzare correttamente ogni singola data futura. Cosa possiamo fare per contrastare questo limite?

Ci possiamo dotare di un Revenue Manager, ci possiamo dotare di un supporto esterno di Revenue Management.

In ogni caso, comunque, sarà necessario dotarsi di un sistema di Revenue Management che semplifichi la raccolta delle informazioni da diverse fonti e che le renda analizzabili in modo intellegibile, magari proponendo una tariffa di vendita per tipologia di camera, per tipologia di occupazione, basandosi sulla proposizione tariffaria del competitive set, sui trend futuri rispetto alla pressione della domanda, sul pick-up quotidiano, sugli eventi nella destinazione, qualsiasi sia la contribuzione che possano avere: positiva o negativa, come ad esempio: OutPerform RMS

OutPerform RMS | Next Gen Opti | HSDS

Affrontiamo quindi il futuro post-pandemia, attraverso una rivoluzione del nostro modo di fare business, guardiamo il passato per imparare dai nostri stessi errori e guardiamo al futuro con la certezza di migliorarci e progredire.

Nasce la Revenue Management Alliance!

The Revenue Management Alliance

Un gruppo di società di Revenue Management e di fornitori di tecnologia agili che la pensano allo stesso modo stanno rivoluzionando lo spazio del Revenue Management negli hotel in tutto il mondo unendo le forze e creando The Revenue Management Alliance.

Hospitality Software Development Services / HSDS (Romania), IFHG (Paesi Bassi), iPHoteles (America Latina e Spagna) e Juyo Analytics (Belgio) sono i membri fondatori della Revenue Management Alliance.

Insieme, hanno creato la RM Alliance per offrire ai membri e ai loro clienti il “Virtual Revenue Management Cloud Center” in tutto il mondo, dotato di una piattaforma di Back-Office completa per la gestione del Revenue Management alberghiero, unitamente alle competenze di risorse umane per eseguirle

Successivamente si sono aggiunti altri membri che condividono la stessa visione: RevEffect (Grecia), Revenue by Design (UK), RM4U (Germania), HotelTime Solutions (Repubblica Ceca), Next Gen Opti Italia (Italia). Ognuno di loro porta una elevata esperienza supportata da anni di lavoro nel settore dell’ospitalità e nel mondo della tecnologia e del software.

Soluzioni cloud-based per l’industria dell’ospitalità

Passa al digitale per sopravvivere e prosperare!

La missione dei membri fondatori è reinventare le operazioni di Revenue Management delle strutture ricettive. Fondamentalmente, creando un “Revenue Management Cloud”, una miscela di tutto il software necessario, combinato con tutte le necessarie e qualificate competenze dei Team Membri, offerto su base “on demand”, creando maggiore efficienza e flessibilità.

Quando ho avuto la mia conference call settimanale con Adriaan Kleingeld, lui mi ha detto: ‘non vivere mai una bella crisi’. Dopo questo incontro stavo pensando ad una partnership, alla condivisione delle conoscenze e all’essere parte di un gruppo di persone che amano il Revenue Management e l’Hospitality. Mi è venuta l’idea di avviare un’alleanza per le persone che possiedono Aziende di Revenue Management in outsourcing. Ho parlato con Adriaan della mia idea e del modo di lavorare insieme. Mi ha presentato Ignacio Peña Ayerza, un imprenditore dell’America Latina. Abbiamo avuto un’ottima call sul Revenue Management, software, persone, hotel e partnership. Dopo questa chiamata eravamo tutti molto entusiasti di avviare la Revenue Management Alliance. Abbiamo parlato al nostro amico, Vassilis Syropoulos, dell’RMA e gli abbiamo chiesto un feedback. La sua reazione è stata: “Mi unirò con Juyo Analytics, un software all’avanguardia per hotel e Revenue Manager”. E così è nata la RMA!Albert Kreeft, CEO / Founder di IFHG

Tutti i membri della Revenue Management Alliance credono che sia la combinazione di tecnologia e persone che fa funzionare le cose correttamente, quindi essere presenti in tutto il mondo rende l’Alleanza locale e globale allo stesso tempo.

Quando Albert Kreeft, proprietario di IFHG, una società di consulenza in materia di Revenue Management dei Paesi Bassi, ha suggerito di creare la Revenue Management Alliance, l’idea mi è subito piaciuta. Stiamo aiutando oltre 600 hotel in America Latina e abbiamo appena aperto uffici e avviato iP Hoteles in Spagna, quindi questa collaborazione si adatta perfettamente alla nostra strategia di crescita. Condividere le esperienze e far condividere le idee ai nostri Revenue Manager è un’opportunità favolosa poiché lavorano tutti sullo stesso RMS. Oltre alla semplice condivisione di esperienze, possiamo anche collaborare ai progetti con le nostre risorse, l’Alleanza ci offre un ulteriore vantaggio rispetto alla nostra concorrenza. Grazie Albert per l’ottima idea! Ignacio Peña Ayerza, CEO e Founder di iP Hoteles Argentina e iP Hoteles Spain

Principali vantaggi della Membership con RMA

Con l’aiuto della nuova Revenue Management Alliance, i Revenue Manager e le società di Revenue Management possono utilizzare un’infrastruttura consolidata di entrambi software, personale e flussi di lavoro. Il chiaro vantaggio per i Revenue Managers è che possono farlo offrendo più valore ai propri clienti migliorandone i risultati e riducendo il tempo speso sulle attività di back office.

In effetti, ad essere brutalmente onesto, l’RMA non è stata una mia idea. Quando il Covid si è espanso anche da noi, ho chiamato tutti i miei Partner (aziende a cui forniamo le nostre soluzioni software) per discutere come avremmo superato insieme la pandemia. Una delle mie prime discussioni è stata con Albert Kreeft, Il CEO / fondatore di IForHospitality Group B.V. (IFHG) nei Paesi Bassi, Albert ha chiesto come gli altri clienti/partner stavano affrontando e hanno suggerito che sarebbe stato fantastico se tutti avessimo potuto collaborare in un modo più strutturato. Successivamente, ho chiamato Ignacio Pena Ayerza, CEO / fondatore di iP Hoteles Argentina, La reazione di Ignacio è stata spontanea e ha detto che voleva assolutamente partecipare in modo che tutti avremmo potuto trarre vantaggio dall’esperienza reciproca e persino condividere le risorse era qualcosa che aveva senso. La mia terza chiamata è stata fatta a Vassilis Syropoulos, CEO/Founder Juyo Analytics, egli stesso fornitore del Juyo Analytics, la principale piattaforma di Hospitality Analytics. Sempre dritto al punto, così come è Vassilis, ha detto: “ha senso, ci sono anche io!”. Voilà è nata la RMA “, afferma Adriaan Kleingeld, CEO e Founder di Hospitality Software Development Services / HSDS

Se mai c’è stato un tempo per riallineare le tue operazioni con la nuova realtà che stiamo attraversando, è adesso!

Ulteriori informazioni sulla Revenue Management Alliance, le trovi su www.revenuemanagementalliance.com. Sfrutta la flessibilità della tua forza lavoro come e quando richiesto! Preparati oggi per il domani e risparmia costi e rischi aumentando i tuoi profitti. Unisciti all’Alleanza oggi!

Informazioni su HSDS (membro fondatore)
Hospitality Software Development Services / HSDS ha sede in Romania, Cluj Napoca con a secondo Centro di Sviluppo a Baia Mare, ed è stato fondato nel 2011.

L’azienda sviluppa piattaforme cloud per alcuni dei principali operatori dell’ospitalità del mondo, dai principali Gruppi e Catene di Hotel, alle Società di Gestione Alberghiera, alle Società di Revenue Management, Uffici Centralizzati di Revenue Management, alle OTA, ai principali fornitori di applicazioni nell’Hospitality Industry.

Interessato a una soluzione software per l’ospitalità per il tuo hotel? Contattaci e il nostro team di professionisti sarà lieto di aiutarti.

Oggi gli hotel devono analizzare, prevedere, ottimizzare e razionalizzare molti dati in tempo reale, quindi distribuire le loro camere a un numero sempre crescente di canali di vendita e gestire dinamicamente il miglior prezzo a cui venderle, nonché dove venderle effettivamente. Next Gen Opti Italia offre soluzioni cloud-based per il settore dell’ospitalità, guidata da Riccardo Cocco, che da 30 anni lavora, vive e respira Ospitalità, è un esperto di Revenue Management, Consulente e gestore di Strutture Ricettive.

Next Gen Opti – Italia
c/o FORMAT – ospitalità d’autore
Via dei Farnesi, 72 – Roma (Italia)
+39 (06) 95.00.90.87
+39 (348) 99.56.059
info@formathospitality.com

XTRA-ordinario – gestisci il tuo b&b nell’era del Turismo 4.0

Finalmente un evento di altissima formazione, dove comprendere come iniziare, migliorare e trarre il meglio dalla propria attività.

Scoprirai come intraprendere l’arte dell’accoglienza, attraverso il percorso di Format – Ospitalità d’Autore.

Imparerai a capire qual è la migliore soluzione in base ai tuoi obiettivi, capirai come entrare nel mercato dell’accoglienza, come dar valore al tuo prodotto, come distribuirlo e come identificare i tuoi clienti target e come guadagnare.

Un metodo semplice presentato da professionisti del settore che condivideranno con te i segreti per raggiungere il successo.

Ospitati nella splendida cornice delle nuovissime e tecnologiche sale riunioni dell’Hotel Simon di Pomezia, intraprenderemo il percorso Format, attraverso il quale emergere nel mercato dell’accoglienza.

L’evento è completamente gratuito, a brevissimo i link per la registrazione all’evento.